Vigilia di passione tra ASD Chiavari Nuoto e Dinamic Torino

Allenamento tutto in famiglia, quello del giovedi sera per la Chiavari Nuoto , al posto dell’ormai tradizionale common training

Andrea Pisano ne approfitta per seguire quasi personalmente ogni giocatore , con dedizione, ma pure severità ,allo scopo ,anche caratteriale, di infondere in ognuno di essi il concetto di auto-controllo che molte volte è mancato nel corso dell’annata sportiva durante la partita.

Ecco il motivo della ricerca da parte del tecnico del miglioramento personale anche in situazioni che superficialmente potrebbero apparire non di primaria importanza.

Arriva la Dinamica Torino ,allenata da quel Garibaldi che è nativo di Imperia, là dove Pisano ha allenato per tanto tempo e con cui il tecnico ex savonese mantiene un rapporto di fraterna amicizia.

Ninfa e Cranco ,soprattutto, sono i due spauracchi per la squadra di casa, soprattutto per la mole davvero non comune dei due atrtaccanti.

Tuttavia anche il resto della squadra, che all’andata vinse alla ‘ Monumentale’ in virtù di un ultimo tempo in crescendo, è temibile

E’ una squadra – dice Pisano– nata con ambizioni e programmata per un ‘altra posizione di quella che attualmente detiene in classifica.

Per qualche motivo noto a loro non è andata benissimo, ma è pur sempre una grande squadra, sicuramente molto più attrezzata di quanto la classifica attuale non dica.

Dovremo batterla.

E’ l’ ennesima finale che ci separa dai play out ,se mai riusciremo ad arrivarci.

Per noi la salvezza vale uno scudetto.

I ragazzi lo sanno,reagiscono con molto spirito di corpo e dimostrano di essere un gruppo coeso alla ricerca di un risultato comune.”

Tutti gli effettivi, ad eccezione del lungo-degente, Mancuso, sono disponibili , con l’aggiunta del portiere ,Cecere, che si allena con la prima squadra ,anziché con la sua categoria, per motivi di studio.

Appuntamento sabato prossimo  alle ore  19 , alla ‘Ravera,’ per un pubblico che sta sempre più prendendo a cuore la sorte dei ragazzini di casa,e che nella recente vittoria casalinga ha impersonificato, con il suo tifo assordante,  la figura del’uomo in piu’