Chiavari nuoto si prepara allo spareggio con Mestrina

Si assottigliano i tempi per l’attesa gara-uno in programma alla piscina Ravera di Chiavari sabato prossimo, contro la Mestrina , valida come prima gara dello spareggio play out per non finire in serie C.

Chiavari Nuoto continua ad allenarsi intensamente dopo i carichi di lavoro attuati fino a venerdì scorso, seguiti da due giorni di riposo.

La squadra verde blu continua ad allenarsi autonomamente, essenzialmente per due motivi: una maggior tranquillità interna che consente al tecnico, Andrea Pisano, di seguire con particolare attenzione ogni singolo giocatore, e la mancanza di reperibilità di squadre disposte ad allenarsi in questo periodo, visto che alcune di esse hanno finito il campionato ,talaltre cominciano i play off proprio in queste ore.

Abbiamo iniziato la stagione- dice Andrea Pisano- con un punto interrogativo.

Per tre quarti di campionato abbiamo proseguito con un punto esclamativo, determinato graficamente e concettualmente da quell’unico punto in classifica che ci siamo portati appresso per tutto quel tempo.

Abbiamo terminato la stagione regolare, andando ad un passo dalla salvezza diretta, sfumata dalla sconfitta di Albaro contro la Locatelli ,là dove a tre minuti dalla sirena eravamo salvi.

Ora è giunto il momento di raggiungere questa salvezza, con le nostre forze.

Posso dire con soddisfazione che comunque un risultato è già stato conseguito., visto che l’obiettivo primario era quello di non retrocedere da ultimi ”

Come è lo spirito in questo momento?

Buono, sereno. In questo devo ringraziare la dirigenza della mia società Il Presidente ,Ghio ,e il vice ,Zadra , non ci hanno mai fatto pressione in tutto l’anno per ottenere un risultato, anziché un altro.

Abbiamo lavorato in tranquillità e quindi questo ci ha portato benefici psicologici.

Sono entrambi uomini di pallanuoto, la seguono con passione e stanno organizzando cose speciali per gara-due a Padova.

Ci hanno sempre fatto capire che ,nonostante la retrocessione costituisca per chiunque un brutto colpo, il suo eventuale accadimento non sarebbe stato una tragedia.

Tutto ciò comunque non lenisce la nostra voglia di salvezza. La vogliamo ad ogni costo e ce la metteremo tutta per accontentarli .”