Pallanuoto serie B play out Merstrina Chiavari n risultato

Mestrina – Chiavari Nuoto 4-5 ( 1-0;1-3 ;0-1; 2-1 )

Mestrina: Negro, D’ Agaro, Labruna 2 , Grigolo, Lucisano, Minto , Scappa, Alessandrelli, Chiratti 1 , Rivola, Moro, Jankovic 1 , Albide. All Mammarella

Chiavari N. Cavo, Pagliuchi, Lanzi ,Carli, Mangiante, Barrile 1, rig, , Zatti, Chiavaccini 1,, Raineri , 2, Romanengo1 , Raffo, Bussone, Grassi- Lucetti. All Pisano

Arbitri: Guarracino (MI) Pagani- Lambri (PC)

Delegato Saeli (VE)

Superiorità numeriche: Mestrina 2/12, Chiavari N. 3/13 + 1 rigore

Espulsioni definitive. Nel s.q  Chiavaccini (c) per raggiunto limite di falli, Dinu e Pisano (c) per proteste; nel t.q Rivola ( M) per raggiunto limite di falli . Nel q.q. Rivola (dirigente Mestrina ) per proteste e Chiratti per gioco violento

Spettatori 200 circa

Non sono moltissimi gli spettatori al seguito di uno spareggio che varrebbe molto di più, ma sono quasi tutti verde blu.

I tifosi della Chiavari Nuoto, abbracciati ai loro giocatori, paradossalmente più in questo campionato di serie B che in altri di categoria maggiore sonpo presenti in grande quantità: vetture private ed un pullman speciale che porta in piscina la task force di giovani atelti delle squadre giovanili.

Guarracino e Pagani Lambri, gli aribitri, Dante Saeli, di Venezia, il delegato

Si intuisce dalle prime battute che sarà una partita tattica e durissima

La Mestrina chiude la prima frazione in vantaggio, in virtù dell’unica superiorità numerica trasformata delle 5 concesse complessivamente. In più la squadrfa di Mammarella colpisce una traversa e chiama Cavo ad una bella parata.

Per contro i verdeblu non riescono ad avviciniarsi alla porta di Negro per almeno 4 minuti , causa continui fischi arbitrali contro per falli in ripartenza ed in attacco . Quando ci riescono la mira è scentrata. Sono tre le superiorità che gli uomiini di Pisano falliscono in questa frazione.

Passano pochi minuti della seconda frazione e la Mestrina raddoppia con Jankovic in una delle due superiorità numeriche a doppio uomo concesse da Guaracino ( la seconda , sventata da Cavo)

Chiavari si smuove. Il primo pericolo arriva da Chiavaccini con gran parata di Negro. Poi due gol conasecutivi di Raineri , entrambi ad uomo in più portano in vantaggio la squadra di Pisano ( con Dinu nel frattempo espulso da Pagani Lambri per proteste. Siamo sul 2-2 .

Romanengo pesca il classico coniglio dal cappello e in chiusura di tempo porta in vantaggio Chiavari Nuoto sull’unico gol per ora a uomini pari. Ma Chiavari ne ha già tre (Carli, Barrile e Chiavaccini) con doppia penalità

Si chiude sul 2 – 3 per la squadra in calottina nera

Si inizia il quarto tempo con l’espulsione di Pisano per proteste ad opera di Pagani Lambri.

Nervi a fior di pelle.

Il Chiavari resta senza conduzione tecnica in panchina e i ragazzi sono costretti ad autogestirsi nelle azioni e nei time-out con la supervisione di Zatti , il giocatore più esperto che palesa doti impensate di allenatore.

Prende la via della doccia anche Chiavaccini , per tre falli gravi e la squadra ligure perde uno dei mancini.

Ci pensa Barrile ad incrementare il vantaggio con un tiro di rigore. 4-2 ad inizio di frazione con Chiavari che almeno due volte va vicinissima al terzo gol .

Brava, la difesa sia a uomini pari che in inferiorità, che non concede piu nulla alla squadra di Mammarella , la quale in attacco è ferma all’inizio dellla seconda frazione sul 2-0

Inizia quella che Chiavari Nuoto si augura essere l’ultima frazione dell’anno .

Comincia bene per Chiavari con l’espuslione diretta di Chiratti per gioco violento. Ma Chiavari sbaglia la superiorità. Mestrina ne approfitta e accorcia con Labruna sul 3 – 4.

Ancora in superiorità numerica Chiavari va di nuovo in doppio vantaggio con Pagliuchi che di fatto segna l’ultimo gol della stagione. Non basta. Labruna in superiorità segna il 4 – 5. Mancano 36 secondi alla salvezza. Chiavari Nuoto gestisce i secondi, ma ne deve concedere ancora 5 alla Mestrina. Mammarella chiede time out , ma nessuno riesce a sfruttarlo. Finisce con palla in mano ai chiavaresi che incominciano la festa insieme ai loro tifosi e dentro la vasca del Plebiscito.